Condividi su:

DPI – Dispositivi di Protezione Individuale

DPI sono tutte quelle attrezzature o strumentazioni destinate ad essere indossate dal lavoratore al fine di proteggerlo dai rischi derivanti dalle mansioni svolte durante la sua attività.

In base al grado di rischio dell’attività lavorativa svolta è necessario utilizzare specifici dispositivi indicati dalla legge.

Il mancato rispetto della normativa prevista sui DPI comporta sanzioni amministrative e penali. Con il decreto di adeguamento al nuovo regolamento europeo sui DPI abbiamo assistito ad un inasprimento delle sanzioni ed un aumento dei soggetti responsabili.

DPI – Dispositivi di Protezione Individuale

LE CATEGORIE :

PRIMA CATEGORIA:
Sono i dispositivi di protezione previsiti per mansioni con un basso rischio e che possono comportare danni lievi e reversibili per esempio: contatto con oggetti caldi ma inferiori ai 50°, lesioni provocate da prodotti per la pulizia, lesioni superficiali provocate da strumenti meccanici,etc.

Seconda Categoria
Fanno parte di questa categoria i dispositivi di protezione individuale che, banalmente, non appartengono né alla prima né alla terza categoria. Per esempio: casco per proteggere da rischi meccanici, guanti per proteggere da rischi meccanici, gli indumenti catarifrangenti per segnalare la presenza dei lavoratori in condizioni di scarsa visibilità etc…

Terza Categoria

Ne fanno parte tutti gli strumenti capaci di proteggere il lavoratore da danni gravi o permanenti per la sua salute e dal rischio di morte. Sono anche noti come salvavita.
Per garantire il corretto utilizzo dei DPI di questa categoria è obbligatorio fare una formazione specifica.

REQUISITI MINIMI:

  • deve essere adeguato ai rischi da prevenire;
  • non deve essere carente su comfort, ergonomia, innocuità e solidità;
  • deve essere facile da togliere ed indossare in caso di emergenza;
  • deve essere compatibile con altri DPI nei casi in cui fosse previsto un utilizzo di molteplici DPI;
  • deve adeguarsi alle condizioni in essere sul luogo di lavoro;
  • deve rispondere perfettamente ai test e rientrare negli standard previsti dalla normativa europea.

Gli obblighi del Datore di Lavoro

  • individuare i rischi dell’attività svolta e scegliere di conseguenza i DPI con le caratteristiche necessarie;
  • stabilire le condizioni di utilizzo dei DPI in base ai rischi dettati dalle mansione svolta;
  • garantire l’efficienza e la conformità dei DPI attraverso manutenzioni, riparazioni e sostituzioni;
  • fornire istruzioni sull’utilizzo dei DPI e sulla riconsegna degli stessi al termine dell’attività;
  • informare i lavoratori dei rischi dai quali ciascun DPI protegge;
  • organizzare formazioni per il corretto utilizzo dei dispositivi.

Il Testo Unico prevede anche gli obblighi del lavoratore, tra cui: sottoporsi ai programmi di formazioneseguire le procedure aziendali per l’utilizzo e la riconsegna dei DPI e segnalare eventuali difetti.

DPI – Dispositivi di Protezione Individuale

 

DPI – Dispositivi di Protezione Individuale 
Logica Servizi Informa 

Condividi su: