Rischio Microclima

MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL MICROCLIMA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO - RISCHIO MICROCLIMA

Cosa vuol dire Microclima?

Per microclima si intende il complesso dei parametri che determinano il benessere termico dei lavoratori dando vita ai cosiddetti scambi termici tra uomo e ambiente. Tra i fattori che influenzano la sensibilità del lavoratore al calore ci sono i Parametri Fisici e i Parametri Individuali.

Princilali Parametri Fisici:

Princilali Parametri Individuali:

Misurazione del Microclima ambienti di lavoro - rischio microclima

Tutti questi parametri devono essere valutati attentamente, per evitare che le condizioni microclimatiche influenzino la salute e il benessere dei lavoratori.

Rischio Microclima

CHE TIPO DI MISURAZIONI EFFETTUIAMO?

Quando parliamo di benessere termico, in un contesto di microclima, è necessario misurare lo scostamento delle condizioni microclimatiche reali da quelle di benessere. Per farlo occorre considerare due tipologie di ambienti: ambienti moderati e ambienti severi (questi ultimi, ulteriormente suddivisi in ambienti severi caldi e ambienti severi freddi). Nel nostro caso effettuiamo misure in ambienti moderati

Cosa si intende per Ambienti Moderati?
Sono considerati ambienti moderati quei luoghi in cui mancano importanti scambi termici tra persona e ambiente, e in cui è possibile raggiungere condizioni prossime al comfort termico. Gli uffici, per esempio, sono ambienti non soggetti al rischio di stress termico, perché le condizioni microclimatiche sono omogenee e poco variabili.

Rischio Microclima

Valutazione Microclima ambienti di lavoro - rischio microclima

Quali sono le normative di riferimento per la prevenzione del rischio microclima?

Il D.Lgs. 81/2008 obbliga il datore di lavoro alla valutazione dei rischi sul lavoro, comprese le condizioni di comfort termico, contenute nelle direttive di prevenzione del rischio ergonomico : Allegato IV del d.lgs. 81/2008 e Titolo VIII, Capo I (Valutazione del rischio da agenti fisici)
La valutazione del comfort termico negli ambienti moderati è regolata dalla norma tecnica UNI EN ISO 7730:2006 (Determinazione analitica e interpretazione del benessere termico mediante il calcolo degli indici PMV e PPD e dei criteri di benessere termico locale).

MISURAZIONE PER L'ESPOSIZIONE AL RISCHIO RUMORE

Misurazione Rumore Microclima - rischio microclima

Cos’è l’esposizione al rischio rumore?
La valutazione del rischio rumore identifica la presenza di fonti acustiche sul luogo di lavoro che possono mettere a rischio la salute dei lavoratori esposti.

A cosa può portare il rischio rumore?
Gli effetti lesivi della salute sono numerosi e di varia natura: dall’ipoacusia, ovvero la diminuzione della capacità uditiva (che può portare fino alla perdita totale d’udito) al coinvolgimento dei sistemi neuroregolatori centrali e periferici (apparato cardiovascolare, endocrino, sistema nervoso centrale ed altri).
Il rumore disturba, inoltre, le comunicazioni verbali e la percezione di segnali acustici di sicurezza, provocando fatica mentale, minore efficienza nel rendimento lavorativo e interferenze sul sonno e sul riposo.
La valutazione del rischio rumore rientra negli obblighi del Datore di lavoro, che deve inserire tale prospetto nella redazione del DVR (Dichiarazione di Valutazione dei Rischi) aziendale.

Normative di riferimento:
D.Lgs. 81/08: Misure per la tutela della salute e per la sicurezza dei lavoratori 
UNI 9432:2011 “Acustica – Determinazione del livello di esposizione personale al rumore nell’ambiente di lavoro”: revisione della UNI 9432:2008, norma finalizzata a valutare i livelli di esposizione giornaliera, settimanale e di picco utilizzabili per gli adempimenti previsti dalla legislazione vigente.

Rischio Microclima

MISURAZIONE PER L' ILLUMINAMENTO

Le misure di illuminamento nei luoghi di lavoro è importante per garantire la sicurezza e il benessere dei lavoratori.
Cosa misuriamo?
L’illuminazione di un ambiente deve fornire condizioni ottimali per lo svolgimento del compito visivo richiesto, anche quando si distoglie lo sguardo dal compito o per riposo o per una variazione del compito. Al fine di ottenere una corretta illuminazione è necessario soddisfare tre esigenze fondamentali, quali il:
Valutazione Microclima ambienti di lavoro

Mentre i parametri che caratterizzano l’ambiente luminoso sono:

RIFERIMENTI LEGISLATIVI:

UNI EN 12464-1 “Illuminazione dei posti di lavoro. Parte 1: Posti di lavoro in interni” che andava a sostituire la vecchia UNI EN 10380 datata 1994 “Illuminazione di interni con luce artificiale”. 
Il D.Lgs 81/08 stabilisce che i luoghi di lavoro devono disporre di sufficiente luce naturale, ed in ogni caso tutti i locali di lavoro devono essere dotati di dispositivi che consentono un’illuminazione artificiale adeguata, per salvaguardare la sicurezza, la salute e il benessere dei lavoratori.

HAI BISOGNO DI EFFETTUARE UNA VERIFICA DEL MICROCLIMA?

Per maggiori informazioni compila il modulo o contattaci allo 06 45431710



    Rischio Microclima 
    Misurazione e valutazione del Microclima negli ambienti di Lavoro 
    Logica Servizi